tuv-saarland

Cerca auto a noleggio

tuv-saarland
Auto a noleggio: confrontiamo per te

Noleggio auto Kuwait

Il Kuwait è un paese di deserti silenziosi e metropoli ipermoderne, misterioso ed affascinante... e certo non molto esteso: non è più grande della Sicilia. Girarlo tutto in auto è molto facile, anche grazie alle sue moderne e sicure superstrade. D'altra parte, non ci sono molte alternative: per il momento non ci sono ferrovie! Si può prendere un taxi, ma sono abbastanza costosi, o fare uso della rete di autobus pubblici; ma questi ultimi non consentono una grande flessibilità. La soluzione preferita dalla stragrande maggioranza dei visitatori, per turismo o affari, è semplice: fare affidamento sulle numerose società rental car nel Kuwait.
Soprattutto all'aeroporto di Kuwait City, non c'è che l'imbarazzo della scelta. Ma perché arrivare e trovarsi a dover scegliere a caso? Con il sito HAPPYCAR è possibile confrontare i prezzi di tutti le compagnie di autonoleggio del Kuwait, dalle più affermate alle più convenienti.

Kuwait City e il Kuwait
Dopo aver provveduto al noleggio dell'auto in Kuwait, il visitatore proveniente dall'estero di solito lascia l'aeroporto internazionale del Kuwait, a circa 15 chilometri a sud del centro città, e percorrendo la Airport Road si dirige verso il suo albergo. Se è arrivato d'estate, passa quasi tutto il tempo al chiuso, negli edifici, quasi tutti nuovissimi, della città, o nell'aria condizionata della sua auto a nolo. Questo perché Kuwait City è una delle città più calde del mondo, con temperature estive che facilmente superano i 45°.
Ma restare al chiuso non vuol dire annoiarsi: in Kuwait ci sono alcuni dei più grandi alberghi, centri commerciali, e parchi divertimenti al coperto di tutti i paesi del Golfo. Qui molti sport vengono praticati anche al coperto.
Comunque gli abitanti del luogo, quando vogliono godersi il panorama dei loro modernissimi grattacieli, lo fanno girando in auto, e quindi lo stesso possono fare i turisti. Chi è arrivato dall'aeroporto con una limousine dell'albergo, può trovare un autonoleggio a Kuwait City stessa. Un giro della città in macchina non potrà prescindere dalla torre Al Hamra, il più alto grattacielo del paese e uno dei più alti del mondo; senz'altro uno dei più caratteristici per la sua forma attorcigliata. Anche le Kuwait Towers, su un promontorio nel Golfo Persico, meritano di esser viste. Lo stesso vale per edifici meno moderni, come il Palazzo Seif, del 1904.
Il resto del Kuwait offre essenzialmente panorami desertici, di quelli che ci si immagina di vedere se si facesse un viaggio nelle mille e una notte, e viste sul mare, lungo la bassa costa e la baia, con le sue isole ed isolotti. Naturalmente, in lontananza ci sono spesso le raffinerie ed i pozzi petroliferi, oppure i grandi porti commerciali. Con una rental car il Kuwait si gira in breve tempo.


I souk del Kuwait
Una visita in questo stato non sarebbe completa senza qualche acquisto nei suoi pittoreschi mercati coperti, i souk. Il più famoso è quello nel centro di Kuwait City, Al Mubarakiya non lontano dalla grande moschea. Parcheggiare, seppure a pagamento, non è un problema. Nel souk si va per comprare, certo, ma anche per guardare, passeggiare, sorseggiare un tè... e soprattutto per il piacere di mercanteggiare! Se si compra qualcosa al primo prezzo proposto dal venditore, non si comprende lo spirito del souk.
Altri mercati forse anche più pittoreschi, anche se meno grandi, sono per esempio il souk Sharq, e poi nelle altre, poche, città del Kuwait, per esempio a Salmiya (praticamente contigua a Kuwait City). Per chi preferisce fare gli acquisti nella modernità, ci sono i già citati centri commerciali, tra cui il più noto, anche all'estero, è senz'altro The Avenues - praticamente una città nella città.


Altre mete nel Kuwait
Se si visita Kuwait City in inverno, con la comodità e la flessibilità date dalla disponibilità di un'auto a noleggio, vale la pena di visitare le riserve naturali, l'oasi di Al Wafrah nel sud del paese (al confine con l'Arabia Saudita), i porti turistici e le spiagge (o l'Acqua Park). La maggior parte degli isolotti sono disabitati, e sono possibili gite organizzate in barca per visitarle.